Inserzionisti
E-mail
Password





Sei in: Home Page Informazioni sulla Sicilia LocalitÓ turistiche Costa tirrenica messinese

Costa tirrenica messinese

Stampa questa pagina Elenco: LocalitÓ turistiche

Da Capo d'Orlando a Patti passando per i monti Nebrodi e Tindari

LocalitÓ turistiche: Costa tirrenica messinese

La costa tirrenica della provincia messinese si snoda dall’estremità est della Sicilia fino alle porte della provincia di Palermo, alternando e fondendo assieme mari e monti. Il litorale è caratterizzato da pittoreschi scorci di acqua limpida a contrasto di rocce e vegetazione rigogliosa. Sono tanti i paesini che si affacciano, chi appollaiato sui Nebrodi chi a livello del mare, su questo meraviglioso tratto di costa tutto da scoprire. Diamo uno sguardo a quelli più interessanti dal punto di vista turistico, senza però volere sminuire quelli che non citeremo.

Capo d’Orlando ha origini antiche, il suo nome originario era Agatirno e fu ribattezzata dai normanni di Carlo Magno. La leggenda vuole che il nome si riferito al paladino Orlando. La sua collocazione strategica su un ampio tratto di mare ha reso Capo d’Orlando spesso a centro di contese tra i movimentati popoli che hanno animato nell’antichità il mediterraneo.

Un punto suggestivo dal quale godere di fantastici tramonti sul mare sullo sfondo delle isole Eolie, è il Santuario della Madonna, posto su una suggestiva rocca usata un tempo per avvistare i pirati. Capo D’Orlando è orlata da una moltitudine di spiagge, indicata alle famiglie quella del lungomare Andrea Doria, suggestiva quella di S. Gregorio con gli scogli affioranti dal mare.

Gioiosa Marea, il nome la dice lunga sull’atmosfera che caratterizza questo luogo, morbidamente adagiata su una baia dalle acque turchesi è il posto ideale per una vacanza tranquilla e per usufruire del litorale in maniera immediata. La Gioiosa Marea attuale ha origini piuttosto recenti, circa la fine del 1700, quando un terremoto distrusse Gioiosa Guardia che si trovava sul monte omonimo. Da visitare la Chiesa Madre e la Chiesa delle Grazie di grande interesse artistico. Anche i ruderi di Gioiosa Guardia oltre che per la valenza offrono un punto panoramico eccezionale.

Tindari è tra i centri più antichi della costa messinese, la sua fondazione si fa risalire al 396 a.C. per volontà del Tiranno Dionisio che volle darle il nome di Tyndaris per devozione ai Dioscuri. Tindari è pertanto ricca di reperti archeologici di epoca greca, sono ancora visibili le mura di cinta, l’Insula Romana un intero quartiere con terme, abitazioni e una casa patrizia con splendidi resti di mosaici. Tindari ospita anche un teatro di origine greca suggestivamente costruito per avere quinte straordinarie il mare con lo sfondo delle isole Eolie. Attualmente viene utilizzato per spettacoli di carattere artistico. Bello e suggestivo il Santuario della Madonna Nera, costantemente meta di pellegrinaggi, ai piedi della rocca del santuario è possibile ammirare lo spettacolo unico dei laghetti di Marinello, una laguna naturale formata da sette stagni che disegnano forme spettacolari sulla sabbia.

Patti si è sviluppata inizialmente in collina, distrutta dagli arabi, venne recuperata e resa splendida dai normanni che vi fondarono un importante monastero benedettino, l’odierna cattedrale. Di grande importanza archeologica il rinvenimento di una villa romana tra Patti e Tindari.
Interessante lo sviluppo turistico di Patti Marina che si affaccia sull’omonimo golfo, animata e vivace è un luogo ideale di vacanza estiva.
Chi invece gradisce la vacanza tra i monti, suggeriamo Montalbano Elicona, posta a 900 metri sul livello del mare. Questo centro abitato sui Nebrodi offre lo spettacolo del castello di Federico II, recentemente restaurato, dei mulini sul torrente Elicona e il rigoglioso bosco di Malabotta.


Galleria immagini Galleria immagini: Costa tirrenica messinese

Tindari mosaici romani Trekking nel bosco di malabotta Montalbanon elicona portone antico
Panorama di montalbano elicona Tindari mare secco Nebrodi parco eolico
Montalbanon elicona castello di federico ii Bosco di malabotta patriarchi Nebrodi souvenirs di sicilia
Nebrodi montalbano elicona anziana alla finestra Tindari scavi romani Nebrodi panorama lago biviere cesaro
Nebrodi panorama lago biviere di cesaro Nebrodi s marco d'alunzio e rocce del crasto Montalbano elicona chiesa
Nebrodi lago maulazzo all'alba Nebrodi san marco d alunzio e rocce del crasto Nebrodi lago biviere di cesaro
Monoliti altopiano argimusco Tindari la madonna nera Tindari facciata del santuario
Dorsale dei nebrodi cartello Bosco di malabotta di notte Montalbano elicona cartello
Tindari particolare mare secco Nebrodi panorama lago pisciotto Nebrodi panorama di montalbano elicona
Monoliti bosco di malabotta e argimusco Argimusco bosco di malabotta Nebrodi lago maulazzo








La pagina ha impiegato 0.0846 secondi